giovedì 6 ottobre 2016

SARDE ALLA BECCAFICO


Volete sapere cosa ho preparato oggi a pranzo?  Le sarde alla beccafico! Un po' laboriose ma nè è  valsa la pena. Devo confidarvi che sono stata aiutata in parte dalla mia mitica zia Maria che mi ha dato una mano a pulire e spinare una decina di sarde (il lavoro più pesante e' proprio quello) rendendole pronte per la farcitura e l'impanatura.
Vi elenco quello che serve per farle dopodiché vi spiego la ricetta.
Ingredienti:
10 sarde
due spicchi d' aglio
un bel po' di prezzemolo
100 g di grana grattugiato
100 g di pecorino sardo grattugiato
pane grattugiato qb
farina di semola qb
2 uova
un cucchiaio di olio d' oliva
pepe e sale qb
un po' di gocce di limone.
Una volta tagliate in due le sarde, spinate e lavate, vanno fatte asciugare sulla carta assorbente.
Nel frattempo si prepara un trito di aglio, prezzemolo e uovo,si aggiunge il grana e il pecorino con una manciata di pane grattugiato,un cucchiaio d'olio d'oliva, un pizzico di pepe un po' di sale e si mescola con le mani,finche' si forma una crema compatta e spalmabile.  Le sarde appoggiate sulla carta saranno rivolte con l'interno verso l'alto e andranno riempite con il preparato cremoso e coperte con un'altra sarda, tipo panino. A parte si sbatte l'uovo con un po' di gocce di limone pepe sale per l'impanatura, e qui andranno intinte e poi passate nel pane grattugiato misto a farina di semola ( se volete renderle ancora più croccanti fate una doppia impanatura). E adesso si frigge! Quando sono belle dorate scolatele bene e mangiatele calde accompagnate da un buon bicchiere di Prosecco.  Buon appetito